Il movimento artistico trash
 

Il batterio che spaventa gli scienziati. "È super resistente agli antibiotici"
1 | 2 |

qu 10 Ott 2017 00:07
Commenti?

http://www.lastampa.it/2017/10/09/italia/cronache/il-batterio-che-spaventa-gli-scienziati-super-resistente-agli-antibiotici-xWDgdoZO2POf7uixfZgHzH/pagina.html

La Stampa è un giornale (abbastanza) serio, e il rischio parrebbe davvero
grosso. Nei fatti, non sono ipotizzabili a breve nuovi farmaci antibiotici a
basso costo, ergo, due ipotesi:

La prima: soluzione già pronta, meccanismo "mucca pazza" o "aviaria" tanto
per imbastire vendite inutili da parte delle Big Pharma

La seconda: Tutto vero. Ci si può aspettare dai 2 ai 5 miliardi di morti nel
giro di mezzo secolo...

...

Personalmente, anche stavolta, mi spiace ma propendo per la prima
sospettosa, solita versione della vexata...

--
qu
qu[levami]@x-planet.org (elimina [levami] per scrivermi)
''se la gente che inculatasi reciprocamente formasse un anello, la Terra
sarebbe Saturno"
Un consiglio per il quote: http://youtube.com/watch?v=kCscWlOiXd0
minki1 10 Ott 2017 08:41
> Commenti?
>
>
http://www.lastampa.it/2017/10/09/italia/cronache/il-batterio-che-spaventa-gli-scienziati-super-resistente-agli-antibiotici-xWDgdoZO2POf7uixfZgHzH/pagina.html
>
> La Stampa è un giornale (abbastanza) serio, e il rischio parrebbe davvero
> grosso. Nei fatti, non sono ipotizzabili a breve nuovi farmaci antibiotici a
> basso costo, ergo, due ipotesi:
>
> La prima: soluzione già pronta, meccanismo "mucca pazza" o "aviaria" tanto
> per imbastire vendite inutili da parte delle Big Pharma
>
> La seconda: Tutto vero. Ci si può aspettare dai 2 ai 5 miliardi di morti nel
> giro di mezzo secolo...
>
> ...
>
> Personalmente, anche stavolta, mi spiace ma propendo per la prima sospettosa,
> solita versione della vexata...

meglio la seconda, risolverebbe come gia' nella storia umana,
tanti problemi:
-la fame nel mondo
-la sovrapopolazione
-le invasioni dall'africa
-la voglia di farsi la guerra
-la fine dell'economia canaglia
-etc,etc,etc
Jinx 10 Ott 2017 08:56
Il giorno martedì 10 ottobre 2017 00:07:32 UTC+2, qu ha scritto:
> Commenti?
>
>
http://www.lastampa.it/2017/10/09/italia/cronache/il-batterio-che-spaventa-gli-scienziati-super-resistente-agli-antibiotici-xWDgdoZO2POf7uixfZgHzH/pagina.html
>
> La Stampa è un giornale (abbastanza) serio, e il rischio parrebbe davvero
> grosso. Nei fatti, non sono ipotizzabili a breve nuovi farmaci antibiotici a
> basso costo, ergo, due ipotesi:
>
> La prima: soluzione già pronta, meccanismo "mucca pazza" o "aviaria" tanto
> per imbastire vendite inutili da parte delle Big Pharma
>
> La seconda: Tutto vero. Ci si può aspettare dai 2 ai 5 miliardi di morti nel
> giro di mezzo secolo...
>
> ...
>
> Personalmente, anche stavolta, mi spiace ma propendo per la prima
> sospettosa, solita versione della vexata...
>
>

il superbatterio prolifera solo in ambienti sterillizati dagli altri batteri
comuni, come gli ospedali. Io non mi preoccupo dato che non frequento ospedali
ed ho addosso una flora batterica naturale coltivata senza antibiotici e
vaccini.
Desamorfino 10 Ott 2017 08:56
On Tue, 10 Oct 2017 00:07:31 +0200, "qu" <troppo@spam.com> wrote:

>Commenti?
>
>http://www.lastampa.it/2017/10/09/italia/cronache/il-batterio-che-spaventa-gli-scienziati-super-resistente-agli-antibiotici-xWDgdoZO2POf7uixfZgHzH/pagina.html
>
>La Stampa è un giornale (abbastanza) serio, e il rischio parrebbe davvero
>grosso. Nei fatti, non sono ipotizzabili a breve nuovi farmaci antibiotici a
>basso costo, ergo, due ipotesi:
>
>La prima: soluzione già pronta, meccanismo "mucca pazza" o "aviaria" tanto
>per imbastire vendite inutili da parte delle Big Pharma
>
>La seconda: Tutto vero. Ci si può aspettare dai 2 ai 5 miliardi di morti nel
>giro di mezzo secolo...
>
>...
>
>Personalmente, anche stavolta, mi spiace ma propendo per la prima
>sospettosa, solita versione della vexata...

potrei rispondere ma tanto rispondi solo a:
- juventini
- giudici did*****
Archaeopteryx 10 Ott 2017 09:01
> Se costa poco... scusate: per il batterio la cura c'Ú
> e costa poco, perché se ne discute? Evidentemente sono
> quelle attention ******* di Big Pharma che devan sempre
> fa' qualcosa per attirare l'attenzione.
>
> Come vedi, Ú sempre tutta colpa di Aristotele.


Splendido post, me lo salvo :)


--
"Pompieri? Presto, venite, la mia casa sta bruciando"
"OK, quando ha avuto origine il fuoco?"
"Nel paleolitico, però sbrigatevi"
cpascoshi@gmail.com 10 Ott 2017 10:29
aka

- pienidim*****a
- jays

? 6 cattivaw
Arne Saknussemm 10 Ott 2017 10:35
On Tue, 10 Oct 2017 08:39:14 +0200
"Leonardo Serni" wrote in it.arti.trash,it.discussioni.misteri
<amqotchaj4l5l4ir3evjt64i2nk937rl3v@L.Serni>:

> On Tue, 10 Oct 2017 00:07:31 +0200, "qu" <troppo@spam.com> wrote:
>
>
>http://www.lastampa.it/2017/10/09/italia/cronache/il-batterio-che-spaventa-gli-scienziati-super-resistente-agli-antibiotici-xWDgdoZO2POf7uixfZgHzH/pagina.html

>
> Una spiegazione semplice ma completa.
>
> https://www.youtube.com/watch?v=xZbcwi7SfZE
>
> Non è stata Big Pharma, è stata Pig Farming (anzi "Pig Falming").

E non solo

https://www.washingtonpost.com/news/wonk/wp/2017/10/05/most-meat-producers-use-antibiotics-now-consumers-can-see-how-much/

:P
Arne Saknussemm 10 Ott 2017 10:38
On Tue, 10 Oct 2017 10:35:58 +0200
"Arne Saknussemm" wrote in it.discussioni.misteri
<20171010103558.00004aa2@eternal-september.org>:

> On Tue, 10 Oct 2017 08:39:14 +0200
> "Leonardo Serni" wrote in it.arti.trash,it.discussioni.misteri
> <amqotchaj4l5l4ir3evjt64i2nk937rl3v@L.Serni>:
>
>> On Tue, 10 Oct 2017 00:07:31 +0200, "qu" <troppo@spam.com> wrote:
>>
>>
>http://www.lastampa.it/2017/10/09/italia/cronache/il-batterio-che-spaventa-gli-scienziati-super-resistente-agli-antibiotici-xWDgdoZO2POf7uixfZgHzH/pagina.html

>>
>> Una spiegazione semplice ma completa.
>>
>> https://www.youtube.com/watch?v=xZbcwi7SfZE
>>
>> Non è stata Big Pharma, è stata Pig Farming (anzi "Pig Falming").
>
> E non solo
>
>
https://www.washingtonpost.com/news/wonk/wp/2017/10/05/most-meat-producers-use-antibiotics-now-consumers-can-see-how-much/

però, in compenso

http://www.sciencealert.com/light-activated-particles-new-age-in-medicine

:)
nessuno 10 Ott 2017 10:58
> Il giorno martedì 10 ottobre 2017 00:07:32 UTC+2, qu ha scritto:
>> Commenti?
>>
>>
http://www.lastampa.it/2017/10/09/italia/cronache/il-batterio-che-spaventa-gli-scienziati-super-resistente-agli-antibiotici-xWDgdoZO2POf7uixfZgHzH/pagina.html
>>
>> La Stampa è un giornale (abbastanza) serio, e il rischio parrebbe davvero
>> grosso. Nei fatti, non sono ipotizzabili a breve nuovi farmaci antibiotici a
>> basso costo, ergo, due ipotesi:
>>
>> La prima: soluzione già pronta, meccanismo "mucca pazza" o "aviaria" tanto
>> per imbastire vendite inutili da parte delle Big Pharma
>>
>> La seconda: Tutto vero. Ci si può aspettare dai 2 ai 5 miliardi di morti nel

>> giro di mezzo secolo...
>>
>> ...
>>
>> Personalmente, anche stavolta, mi spiace ma propendo per la prima
>> sospettosa, solita versione della vexata...
>>
>>
>
> il superbatterio prolifera solo in ambienti sterillizati dagli altri batteri
> comuni, come gli ospedali. Io non mi preoccupo dato che non frequento
> ospedali ed ho addosso una flora batterica naturale coltivata senza
> antibiotici e vaccini.

Definisci flora batterica artificiale.
Bhisma 10 Ott 2017 11:29
qu wrote:

> La seconda: Tutto vero. Ci si può aspettare dai 2 ai 5 miliardi di
> morti nel giro di mezzo secolo...

Diciamo che è *parzialmente* vero: MCR 1 & co. esistono, il gene
portatore di resistenza alla colistina si sta diffondendo abbastanza
rapidamente, e a causa del crossover plasmidico potrebbe rendere
resistenti alla colistina anche batteri "difficili" che sono
attualmente sensibili ad essa (l'Escherichia coli, di per sé, ne
abbiamo tutti miliardi in pancia e manco ce ne accorgiamo).

Con tutto ciò, si tratta di un allarme, sì, ma abbastanza specialistico
e ristretto, per quanto "serio": la resistenza antibiotica non è certo
un fenomeno nuovo, e toni da apocalisse non sono giustificati, si
stanno investendo centinaia di milioni di dollari in ricerca etc.

Vedere

https://www.cdc.gov/drugresistance/tracking-mcr1.html

e articoli linkati.
Bhisma 10 Ott 2017 11:36
Leonardo Serni wrote:

> https://www.youtube.com/watch?v=xZbcwi7SfZE

Ecchec*****o. Già la politica di impiego degli antibiotici in sanità
umana non è granché, ma se è vero quanto riportato, impiegare un
antibiotico da ultima linea per prevenire infezioni in allevamenti
animali è roba da pazzi...
Arne Saknussemm 10 Ott 2017 11:47
On Tue, 10 Oct 2017 09:36:01 -0000 (UTC)
"Bhisma" wrote in it.arti.trash,it.discussioni.misteri
<xn0kw1zzxcyctvc002@news.eternal-september.org>:

> Leonardo Serni wrote:
>
>> https://www.youtube.com/watch?v=xZbcwi7SfZE
>
> Ecchec*****o. Già la politica di impiego degli antibiotici in sanità
> umana non è granché, ma se è vero quanto riportato, impiegare un
> antibiotico da ultima linea per prevenire infezioni in allevamenti
> animali è roba da pazzi...

Eh, appunto :( :P

tornando all'argomento in topic

https://www.sciencealert.com/a-dangerous-superbug-fungus-is-spreading-through-us-health-care-facilities

:(
Riccardomustodario 10 Ott 2017 12:33
On Tuesday, October 10, 2017 at 10:36:02 AM UTC+1, Bhisma wrote:
> Leonardo Serni wrote:
>
>> https://www.youtube.com/watch?v=xZbcwi7SfZE
>
> Ecchec*****o. Già la politica di impiego degli antibiotici in sanità
> umana non è granché, ma se è vero quanto riportato, impiegare un
> antibiotico da ultima linea per prevenire infezioni in allevamenti
> animali è roba da pazzi...

in effetti equivale ad affermare i nostri animali che voi manciate sono malati,
praticamente cannibalismo da zombie
Jinx 10 Ott 2017 12:36
Il giorno martedì 10 ottobre 2017 10:58:03 UTC+2, nessuno ha scritto:
>> Il giorno martedì 10 ottobre 2017 00:07:32 UTC+2, qu ha scritto:
>>> Commenti?
>>>
>>>
http://www.lastampa.it/2017/10/09/italia/cronache/il-batterio-che-spaventa-gli-scienziati-super-resistente-agli-antibiotici-xWDgdoZO2POf7uixfZgHzH/pagina.html
>>>
>>> La Stampa è un giornale (abbastanza) serio, e il rischio parrebbe davvero
>>> grosso. Nei fatti, non sono ipotizzabili a breve nuovi farmaci antibiotici
a

>>
>> il superbatterio prolifera solo in ambienti sterillizati dagli altri batteri

>> comuni, come gli ospedali. Io non mi preoccupo dato che non frequento
>> ospedali ed ho addosso una flora batterica naturale coltivata senza
>> antibiotici e vaccini.
>
> Definisci flora batterica artificiale.

stesso discorso degli OGM. Un campo di mais geneticamente modificato prospera
dopo essere stato trattato coi diserbanti a cui il mais transgenico è
resistente. Se il mais OGM fosse un organismo in grado di competere con le
piante comuni, ce lo ritroveremo ad infestare i nostri giardini, e non è così.


Allo stesso modo il superbatterio è in grado di prosperare solo dove gli
antibiotici hanno prima sterminato i batteri comuni. Non a caso le infezioni
antibioticoresistenti si contraggono esclusivamente negli ospedali, dopo essere
stati sottoposti a trattamenti con antibiotici.
Bhisma 10 Ott 2017 12:41
Bhisma wrote:

> impiegare un
> antibiotico da ultima linea per prevenire infezioni in allevamenti
> animali è roba da pazzi...

No un momento.
Vedo che la colistina in realtà è un antibiotico vecchio *di decenni*
che era andato desueto in uso umano perché fortemente tossico.
Probabilmente questo spiega l'uso che ne hanno fatto in Cina (facile
che costi anche un ******* a questo punto)
Sfiga vuole però che ci siano batteri poliresistenti difficili che
rispondono solo a quello e poco più.
Seccante la cosa, indubbiamente, e critica per davvero per alcuni
malati, ma da qui a parlare di miliardi di morti, manco fosse l'ultima
sponda per l'umanità...
nessuno 10 Ott 2017 13:23
> Il giorno martedì 10 ottobre 2017 10:58:03 UTC+2, nessuno ha scritto:
>>> Il giorno martedì 10 ottobre 2017 00:07:32 UTC+2, qu ha scritto:
>>>> Commenti?
>>>>
>>>>
http://www.lastampa.it/2017/10/09/italia/cronache/il-batterio-che-spaventa-gli-scienziati-super-resistente-agli-antibiotici-xWDgdoZO2POf7uixfZgHzH/pagina.html
>>>>
>>>> La Stampa è un giornale (abbastanza) serio, e il rischio parrebbe davvero
>>>> grosso. Nei fatti, non sono ipotizzabili a breve nuovi farmaci antibiotici
>>>> a
>
>>>
>>> il superbatterio prolifera solo in ambienti sterillizati dagli altri
>>> batteri comuni, come gli ospedali. Io non mi preoccupo dato che non
>>> frequento ospedali ed ho addosso una flora batterica naturale coltivata
>>> senza antibiotici e vaccini.
>>
>> Definisci flora batterica artificiale.
>
> stesso discorso degli OGM. Un campo di mais geneticamente modificato prospera
> dopo essere stato trattato coi diserbanti a cui il mais transgenico è
> resistente. Se il mais OGM fosse un organismo in grado di competere con le
> piante comuni, ce lo ritroveremo ad infestare i nostri giardini, e non è
> così.
>
> Allo stesso modo il superbatterio è in grado di prosperare solo dove gli
> antibiotici hanno prima sterminato i batteri comuni. Non a caso le infezioni
> antibioticoresistenti si contraggono esclusivamente negli ospedali, dopo
> essere stati sottoposti a trattamenti con antibiotici.

non hai definito un *******
Non esistono batteri artificiali.
Jinx 10 Ott 2017 15:34
Il giorno martedì 10 ottobre 2017 13:23:31 UTC+2, nessuno ha scritto:

> non hai definito un *******

https://edc2.healthtap.com/ht-staging/user_answer/avatars/410341/large/open-uri20120920-27481-wtlbo6.jpeg?1386599765

soddisfatto?
nessuno 10 Ott 2017 17:51
> Il giorno martedì 10 ottobre 2017 13:23:31 UTC+2, nessuno ha scritto:
>
>> non hai definito un *******
>
>
https://edc2.healthtap.com/ht-staging/user_answer/avatars/410341/large/open-uri20120920-27481-wtlbo6.jpeg?1386599765
>
> soddisfatto?

ti sei fatto un selfie, bambinone
Leonardo Serni 10 Ott 2017 17:55
On Tue, 10 Oct 2017 09:36:01 -0000 (UTC), "Bhisma" <af.bhisma@gmail.com>
wrote:

>Leonardo Serni wrote:

>> https://www.youtube.com/watch?v=xZbcwi7SfZE

>Ecchec*****o. Già la politica di impiego degli antibiotici in sanità
>umana non è granché, ma se è vero quanto riportato, impiegare un
>antibiotico da ultima linea per prevenire infezioni in allevamenti
>animali è roba da pazzi...

L'avevo sospettato, ed è proprio quello: "costa poco". Tra l'altro ******* solo
sa
cosa fa alla carne, se ai cristiani gli stianta il fegato.

Bisognerebbe istituire una task force internazionale incaricata di individuare
questi "manager" agili e rampanti, forzandoli ad applicarsi all'estrazione del
carbone in miniera con le unghie o all'aratura dei campi in luogo dei buoi[1].

Invece che gli Avenger, i "Repurposer".

Altra idea sarebbe il reato di "bioterrorismo colposo".

Leonardo

[1] sì, quando leggo queste cose mi viene da votare "Feudalesimo e Libertà"

--

Ya se escucha sonar la metralla, ya el clarín toca fuego graneado:
ahora o nunca, muchachos arriba a acabar a estos hijos del diablo.
Riccardomustodario 10 Ott 2017 19:22
On Tuesday, October 10, 2017 at 11:41:08 AM UTC+1, Bhisma wrote:
> Bhisma wrote:
>
>> impiegare un
>> antibiotico da ultima linea per prevenire infezioni in allevamenti
>> animali è roba da pazzi...
>
> No un momento.
> Vedo che la colistina in realtà è un antibiotico vecchio *di decenni*
> che era andato desueto in uso umano perché fortemente tossico.
> Probabilmente questo spiega l'uso che ne hanno fatto in Cina (facile
> che costi anche un ******* a questo punto)
> Sfiga vuole però che ci siano batteri poliresistenti difficili che
> rispondono solo a quello e poco più.
> Seccante la cosa, indubbiamente, e critica per davvero per alcuni
> malati, ma da qui a parlare di miliardi di morti, manco fosse l'ultima
> sponda per l'umanità...

credo la via anti batteri super resistenti sia quella della colicistina, e si
conteranno milioni di morti causa batteri resistenti, fintanto gli scienziati
non scopriranno la risoluzione al dramma batteri potenti e sconosciuti, partendo
dalla colicistina, la più prossima alla ricerca per quanto ci preme conoscere
per scongiurare infezioni. Oramai la vaccinazione contro tutte le influenze è
pronta. La colicistina, cui ritengo gli effetti collaterali non sarà difficile
scongiurarli, fermo restante la preoccupazione: i batterogeni terribili per
quanto tempo ancora l'avranno vinta?
Alla fine credo sia una trattativa governi casa farmaceutiche.
Fortuna abbiamo il CERN
qu 10 Ott 2017 19:28
Desamorfino wrote:
> On Tue, 10 Oct 2017 00:07:31 +0200, "qu" <troppo@spam.com> wrote:
>
>> Commenti?
>>
>>
http://www.lastampa.it/2017/10/09/italia/cronache/il-batterio-che-spaventa-gli-scienziati-super-resistente-agli-antibiotici-xWDgdoZO2POf7uixfZgHzH/pagina.html
>>
>> La Stampa è un giornale (abbastanza) serio, e il rischio parrebbe
>> davvero grosso. Nei fatti, non sono ipotizzabili a breve nuovi
>> farmaci antibiotici a basso costo, ergo, due ipotesi:
>>
>> La prima: soluzione già pronta, meccanismo "mucca pazza" o "aviaria"
>> tanto per imbastire vendite inutili da parte delle Big Pharma
>>
>> La seconda: Tutto vero. Ci si può aspettare dai 2 ai 5 miliardi di
>> morti nel giro di mezzo secolo...
>>
>> ...
>>
>> Personalmente, anche stavolta, mi spiace ma propendo per la prima
>> sospettosa, solita versione della vexata...
>
> potrei rispondere ma tanto rispondi solo a:
> - juventini
> - giudici did*****

RIMANI SEMPRE GELOSO: E /TE LO SCRISSI...

--
qu
qu[levami]@x-planet.org (elimina [levami] per scrivermi)
''se la gente che inculatasi reciprocamente formasse un anello, la Terra
sarebbe Saturno"
Un consiglio per il quote: http://youtube.com/watch?v=kCscWlOiXd0
Riccardomustodario 10 Ott 2017 19:58
On Tuesday, October 10, 2017 at 6:28:01 PM UTC+1, qu wrote:
> Desamorfino wrote:
>> On Tue, 10 Oct 2017 00:07:31 +0200, "qu" <troppo@spam.com> wrote:
>>
>>> Commenti?
>>>
>>>
http://www.lastampa.it/2017/10/09/italia/cronache/il-batterio-che-spaventa-gli-scienziati-super-resistente-agli-antibiotici-xWDgdoZO2POf7uixfZgHzH/pagina.html
>>>
>>> La Stampa è un giornale (abbastanza) serio, e il rischio parrebbe
>>> davvero grosso. Nei fatti, non sono ipotizzabili a breve nuovi
>>> farmaci antibiotici a basso costo, ergo, due ipotesi:
>>>
>>> La prima: soluzione già pronta, meccanismo "mucca pazza" o "aviaria"
>>> tanto per imbastire vendite inutili da parte delle Big Pharma
>>>
>>> La seconda: Tutto vero. Ci si può aspettare dai 2 ai 5 miliardi di
>>> morti nel giro di mezzo secolo...
>>>
>>> ...
>>>
>>> Personalmente, anche stavolta, mi spiace ma propendo per la prima
>>> sospettosa, solita versione della vexata...
>>
>> potrei rispondere ma tanto rispondi solo a:
>> - juventini
>> - giudici did*****
>
> RIMANI SEMPRE GELOSO: E /TE LO SCRISSI...

il mio primo libro è a tema gelosia, Desamorfino è stato scelto dai CULT zuka
per sciogliere ilFattoComestACE Titolto


>
> --
> qu
> qu[levami]@x-planet.org (elimina [levami] per scrivermi)
> ''se la gente che inculatasi reciprocamente formasse un anello, la Terra
> sarebbe Saturno"
> Un consiglio per il quote: http://youtube.com/watch?v=kCscWlOiXd0
Desamorfino 10 Ott 2017 20:44
On Tue, 10 Oct 2017 19:28:01 +0200, "qu" <troppo@spam.com> wrote:

>Desamorfino wrote:
>> On Tue, 10 Oct 2017 00:07:31 +0200, "qu" <troppo@spam.com> wrote:
>>
>>> Commenti?
>>>
>>>
http://www.lastampa.it/2017/10/09/italia/cronache/il-batterio-che-spaventa-gli-scienziati-super-resistente-agli-antibiotici-xWDgdoZO2POf7uixfZgHzH/pagina.html
>>>
>>> La Stampa è un giornale (abbastanza) serio, e il rischio parrebbe
>>> davvero grosso. Nei fatti, non sono ipotizzabili a breve nuovi
>>> farmaci antibiotici a basso costo, ergo, due ipotesi:
>>>
>>> La prima: soluzione già pronta, meccanismo "mucca pazza" o "aviaria"
>>> tanto per imbastire vendite inutili da parte delle Big Pharma
>>>
>>> La seconda: Tutto vero. Ci si può aspettare dai 2 ai 5 miliardi di
>>> morti nel giro di mezzo secolo...
>>>
>>> ...
>>>
>>> Personalmente, anche stavolta, mi spiace ma propendo per la prima
>>> sospettosa, solita versione della vexata...
>>
>> potrei rispondere ma tanto rispondi solo a:
>> - juventini
>> - giudici did*****
>
>RIMANI SEMPRE GELOSO: E /TE LO SCRISSI...

<3
ilChierico 10 Ott 2017 23:08
On 10/10/2017 17:55, Leonardo Serni wrote:

>> Ecchec*****o. Già la politica di impiego degli antibiotici in sanità
>> umana non è granché, ma se è vero quanto riportato, impiegare un
>> antibiotico da ultima linea per prevenire infezioni in allevamenti
>> animali è roba da pazzi...
>
> L'avevo sospettato, ed è proprio quello: "costa poco". Tra l'altro *******
solo sa
> cosa fa alla carne, se ai cristiani gli stianta il fegato.
>
> Bisognerebbe istituire una task force internazionale incaricata di individuare

Bisognerebbe chiudere tutti gli allevamenti intensivi.

Non so perche' scrivi qui ma e' lo stesso: troppi animali troppo vicini
senza antibiotici fanno delle brutte fini e fanno pure delle cose tanto
brutte, non c'e' solo l'ingozzamento artificiale o la crescita dei polli
dovuta agli antibiotici al mondo...
Bhisma 11 Ott 2017 00:10
nessuno wrote:

> Non esistono batteri artificiali.

Beh, bisognerebbe intendersi sulla definizione di "artificiali", prima.
Ma comunque il Synthia 3.0 di Venter ci si avvicina parecchio, comunque
la si voglia mettere.
(Non che c'entri nulla con la flora batterica intestinale, naturalmente)

https://goo.gl/QQNUPi
Bhisma 11 Ott 2017 00:10
Leonardo Serni wrote:

> L'avevo sospettato, ed è proprio quello: "costa poco". Tra l'altro
> ******* solo sa cosa fa alla carne, se ai cristiani gli stianta il fegato.

La pratica è comunissima, avevo letto qualcosa del tipo "FDA rileva che
l'80% degli antibiotici distribuiti negli USA sono destinati ad animali
da allevamento".
Al di là del problema delle resistenze, mi domando anch'io le
conseguenze a lungo termine (esiste anche, od esisteva, il problema
degli ormoni somministrati per accelerare la crescita e dei loro
effetti).
D'altra parte, non saprei nemmeno quantificare il danno per gli
allevamenti, se la pratica venisse vietata.
Arne Saknussemm 11 Ott 2017 09:47
:: On Tue, 10 Oct 2017 17:55:33 +0200
:: (it.arti.trash,it.discussioni.misteri)
:: <doqptcp6ruup43970u53puotdoht12s5he@L.Serni>
:: Leonardo Serni <lserni@gmail.com> wrote:

>>> https://www.youtube.com/watch?v=xZbcwi7SfZE
>
>>Ecchec*****o. Già la politica di impiego degli antibiotici in sanità
>>umana non è granché, ma se è vero quanto riportato, impiegare un
>>antibiotico da ultima linea per prevenire infezioni in allevamenti
>>animali è roba da pazzi...

> L'avevo sospettato, ed è proprio quello: "costa poco". Tra l'altro
> ******* solo sa cosa fa alla carne, se ai cristiani gli stianta il fegato.

Eh :P a proposito, Leo, dai un'occhiata qui

https://sfgov.legistar.com/View.ashx?M=F&ID=5454603&GUID=7B1D60E2-81F8-4E3E-A5F2-9CF92F8EEE3C

è lunghetto ma credo valga la pena leggerlo

> Bisognerebbe istituire una task force internazionale incaricata di
> individuare questi "manager" agili e rampanti, forzandoli ad
> applicarsi all'estrazione del carbone in miniera con le unghie o
> all'aratura dei campi in luogo dei buoi[1].
>
> Invece che gli Avenger, i "Repurposer".
>
> Altra idea sarebbe il reato di "bioterrorismo colposo".
>
> Leonardo
>
> [1] sì, quando leggo queste cose mi viene da votare "Feudalesimo e
> Libertà"

:D !
nessuno 11 Ott 2017 09:51
> nessuno wrote:
>
>> Non esistono batteri artificiali.
>
> Beh, bisognerebbe intendersi sulla definizione di "artificiali", prima.
> Ma comunque il Synthia 3.0 di Venter ci si avvicina parecchio, comunque
> la si voglia mettere.
> (Non che c'entri nulla con la flora batterica intestinale, naturalmente)
>
> https://goo.gl/QQNUPi

la vita sintetica o artificiale non e' ancora nelle mani
di alcuno
Leonardo Serni 11 Ott 2017 10:04
On Tue, 10 Oct 2017 22:10:38 -0000 (UTC), "Bhisma" <af.bhisma@gmail.com>
wrote:

>> L'avevo sospettato, ed è proprio quello: "costa poco". Tra l'altro
>> ******* solo sa cosa fa alla carne, se ai cristiani gli stianta il fegato.

>Al di là del problema delle resistenze, mi domando anch'io le
>conseguenze a lungo termine (esiste anche, od esisteva, il problema
>degli ormoni somministrati per accelerare la crescita e dei loro
>effetti).
>D'altra parte, non saprei nemmeno quantificare il danno per gli
>allevamenti, se la pratica venisse vietata.

Be'... se uno cominciasse a mettere dei limiti, chiaramente gli allevamenti
dovrebbero adeguarsi a poco a poco con un certo costo e la carne costerebbe
di più, ma il guadagno dovrebbe restare uguale (facendo bene i conti). Come
risultato si consumerebbe un po' meno carne, che non sarebbe malaccio.

Leonardo

--

Ya se escucha sonar la metralla, ya el clarín toca fuego graneado:
ahora o nunca, muchachos arriba a acabar a estos hijos del diablo.
Bhisma 11 Ott 2017 10:44
Leonardo Serni wrote:

> Come
> risultato si consumerebbe un po' meno carne, che non sarebbe malaccio.

Fra l'altro la correlazione tra carne rossa e cancro al colon (per
citare solo la più vistosa fra patologie ) Non c'è bisogno di diventare
vegani per evitare questo fattore di rischio, ma moderarsi nel consumo
bisognerebbe, non più di due volte alla settimana.
(De' parlo io che se sento l'odore di fiorentina comincio a sbavare da
du' chilometri di distanza :-D )

Interessante questo stu***** che identifica una possibile causa in uno
zucchero, NEU5Gc, presente nelle carini rosse, e assente normalmente
dall'organismo umano, il cui consumo a dosi elevate indurrebbe una
reazione immunitaria cornica che a lungo andare produce infiammazione,
che, etc. etc.
(dall'articolo di Focus che limko si risale anche allo stu***** originale)

https://goo.gl/k2gRLz
Bhisma 11 Ott 2017 10:50
nessuno wrote:

> la vita sintetica o artificiale non e' ancora nelle mani
> di alcuno

De', se intendi che a partire da carbonio, ossigeno, idrogeno, fosforo
calcio e oligoelementi in polverine si possa tirà fuori il mostro di
Frankestein, ho idea che ci vorrà un pezzetto.
Se intendi che si possano creare organismi viventi con un corredo
genetico fatto in laboratorio, che svolga le funzioni per cui è stato
programmato, quello probabilmente è alle porte.
Francamente, ad eventuali discussioni del tipo "la vita è un unicum che
solo il Creatore può.." non sono per niente interessato.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Il movimento artistico trash | Tutti i gruppi | it.arti.trash | Notizie e discussioni trash | Trash Mobile | Servizio di consultazione news.